Sex chat streghe Free online sex chatrooms no registration

Fu allora che, facendo attenzione a non toccarla, l’ aveva spogliata alla meglio e le aveva abbassato le mutandine, solo di quel tanto che bastava per liberarle la figa e (pensò con sgomento) anche il sedere.Poi Franco la lasciò, completamente sola, in quella stanza calda e strana. Il cavalletto era rivestito, ma l’ imbottitura era morbidissima, come quella di un divano.La cosa più strana era che quel pavimento non era dritto, ma aveva una lieve pendenza dai lati verso il centro della camera: pendeva verso uno scarico quadrato coperto da una grata di acciaio, come fosse un tombino.Oltre al cavalletto, vide su un lato, una specie di altalena.Era sola nel grande cortile, dotato di un elegante e curato giardino; stava cercando di decidere se provare a entrare con la macchina dal cancello per metà spalancato. Il giovane le spiegò di essere un militare, un ufficiale, tecnico di marina, impegnato nel golfo Persico.

Alcuni amici e parenti si salutarono davanti ai suoi occhi perplessi. Lei gli tese la mano e lui riprese subito:– Lei sarà da sola qui per un certo periodo, e io vorrei chiederle qualche favore; naturalmente pagando il disturbo.In pieno spostamento burocratico, incasinato fino al collo, doveva ripartire immediatamente per il Golfo.La informò che l’ uomo anziano con cui discuteva era il padre, divorziato dalla mamma da tanti anni.Tra loro, per la maggior parte persone anziane, spiccava la figura di un giovane sulla trentina, alto, silenzioso. Ma appena si avviò verso la casa, si trovò di nuovo davanti il giovane vestito di scuro. Mi permetto di chiedere perché mi trovo in una situazione molto imbarazzante. –– Oh, grazie, davvero – disse lui, poi aggiunse – le spiace se ci accomodiamo un attimo in casa sua?Aveva spalle larghe e fisico asciutto, il taglio rasato dei capelli gli dava l’ aspetto di un militare. Un vecchio signore gli parlava sommessamente, con aria di circostanza e da come lo salutarono amici e parenti, Selene si convinse di trovarsi di fronte al figlio della donna scomparsa. Dopotutto i contratto era fatto, e con l’ agenzia, tra l’ altro. Quindi da donna pratica decise di aspettare che tutti fossero andati via, poi cominciò a portare dentro gli ultimi s**toloni, con le sue cose. Aveva gli occhi arrossati e una espressione stanca.– Buongiorno – le disse – lei deve essere la signorina Selene, se non sbaglio! –Selene non capiva e preferì ascoltare, per rendersi conto di cosa le stava per proporre, pronta a contattare l’ agenzia e, se necessario, un avvocato. –Le piacque quel “casa sua”, la fece sentire “grande”. – gli disse con un sorriso, lasciandosi seguire all’ interno.Carlo avrebbe voluto ignorare lo schermo acceso, ma la curiosità ebbe la meglio su tutti i lunghi discorsi sulla stima e sulla fiducia reciproche. –Lei lo mandò affanculo, ribellandosi per quanto poteva, bloccata al cavalletto.Sullo schermo troneggiava da due minuti quella sola, insignificante, ma pericolosa scritta: – … Lui rise e le impose di star buona, se voleva rivedere il suo uomo con tutte le ossa a posto.Certamente, per amore, aveva capito e sostenuto i suoi desideri. E adesso la situazione si presentava ancora più cupa e tragica: da una settimana, infatti, aveva saputo di essere incinta di lui.Proprio come, mesi prima, quel maiale di Franco aveva previsto. III Come in un flashback gli avvenimenti di quegli ultimi mesi le passarono davanti agli occhi della mente.Suo marito era completamente vittima in quella situazione, del tutto innocente e inconsapevole.Lei lo aveva trascinato fino ad Atrani, quel paesino a picco sul mare, dall’ aspetto innocente e sonnacchioso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

One thought on “Sex chat streghe”